Adriatic League Femminile: Reyer rullo compressore, Partizan demolito

di Andrea Ferronato

 

MESTRE (VE) – Liberalotto parte con un quintetto inedito puntando sulle due torri Ruzickova-Sandri sotto le plance ed un’ispiratissima Penna ad agire da 3. Sono proprio le due italiane le principali protagoniste del break costruito nel primo quarto dalle orogranata che la Reyer chiude avanti con un roboante 23-11.
Nel secondo periodo Venezia con Mandache allunga fino al +16 (29-13 al 13’) ma deve poi subire la reazione del Partizan sotto i colpi di Vuckovic (33-24 al 15’). Liberalotto prova a scuotere le sue ragazze e riesce ad ottenere una risposta positiva: sull’asse Pertile-Ruzickova le padroni di casa tornano a martellare la retina ed il secondo periodo si chiude sul 41-26. Curiosità: la Reyer nei primi 20 minuti tira con il 75% da 2 (15/20).
In avvio di terzo quarto la musica non cambia: Mandache lancia le orogranata sul +20 (48-28 al 23’) costringendo coach Sladjan al timeout. Il vantaggio delle lagunari continua a vacillare attorno ai 20 punti per tutta la durata del periodo con Liberalotto che comincia a sperimentare diversi quintetti ed assetti: al 30’ il Partizan ricuce lievemente con la solita Vuckovic (56-40).
Gli ultimi 10 minuti sono solo pura accademia per la Reyer che riesce addirittura ad incrementare il vantaggio e chiudere sotto i convinti applausi del suo pubblico. Una citazione per Carlotta Gianolla che sigla i primi suoi punti in campo “europeo”. Termina 76-50.

UMANA REYER VENEZIA 76-50 PARTIZAN BELGRADO (23-11, 41-26, 56-40)

VENEZIA:
Carangelo 8, Bagnara 4, Penna 15, Ruzickova 12, Sandri 9 – Starting Five
Dotto 5, Pan, Pertile 4, Gianolla 3, McCallum 4, Mandache 10, Formica 2.

PARTIZAN:
Prlja 4, Vuckovic 18, Jovanovic 7, Karakasevic 2, Jankovic 9 – Starting Five
Vojinovic 3, Petricic, D.Dimitrijevic, Lukovic 4, Spikic 3, A.Dimitrijevic, Miletic.

 

MVP BASKETINSIDE.COM: Elisa Penna (Umana Reyer Venezia)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy