Adriatic League: una Reyer in formato diesel annienta il Triglav

di Andrea Ferronato

UMANA REYER VENEZIA 82–49 TRIGLAV (9-15, 34-22, 63-34)

Venezia continua a volare. La Reyer supera davanti ai propri tifosi il modesto Triglav, rifilando ben 32 punti di scarto all’avversaria.

Avvio difficoltoso per la Reyer, che con qualche disattenzione di troppo sul fronte offensivo subisce un break da parte delle ospiti(timeout Liberalotto, 4-9 al 5’). Liberalotto comincia così a ruotare le sue giocatrici a disposizione inserendo anche McCallum e Bagnara ma l’Umana continua a faticare: il primo quarto si chiude 9-15.
E’ sufficiente il primo ingresso sul parquet di Ruzickova per piazzare il primo break della serata (17-16 al 12’). La Reyer continua ad allungare la difesa e recupera palloni che converte spesso e volentieri in rapidi transizioni: la tripla di Elisa Penna, appena rientrata, regala sette lunghezze di vantaggio (29-22 al 18’). E’ una bomba di Francesca Pan a consegnare il primo vantaggio in doppia cifra alle ragazze di Liberalotto (34-22 al 20’).
Perentorio l’avvio nel secondo parziale per le orogranata che con Formica volano sul +19 (45-26 al 23’). Grazie ad un’ispirata Carangelo, la Reyer supera anche le venti lunghezze di vantaggio (57-34 al 28’). Le slovene, in totale balia delle più forti lagunari, non riescono più a centrare la retina: al 30’ Venezia comanda 63-34.
Gli ultimi 10 minuti sono solo garbage time per le padroni di casa che conquistano la 4° vittoria in altrettante partite e mantengono il primato in vetta al girone A. Termina: 82-49.

VENEZIA:
Melchiori 4, Carangelo* 8, Porcu 3, Pertile* 3, Pan 6, Bagnara 6, Sandri 7, Formica* 11, Ruzickova 8, McCallum 11, Mandache* 8, Penna* 7.

TRIGLAV:
Zdolsek* 6, Micunovic, Meden* 8, Jevtovic 6, Jelenc 8, Zibert 6, Pirsic 11, Jakobcic*, Senicar* 2, Zalar* 2.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy