Anderson trascina alla vittoria la Reyer contro un ottimo GEAS

Anderson trascina alla vittoria la Reyer contro un ottimo GEAS

La guardia col numero 3 spacca la partita nella ripresa e consegna la vittoria alle venete. Per Sesto ottime prestazione invece per il duo Williams-Verona.

di Marco Novello

Amichevole di prestigio questa sera a Motta di Livenza (Tv); la Reyer Venezia, infatti, sfiderà le vice campionesse della Coppa Italia dell’Allianz Geas.

REYER Venezia 80–59 ALLIANZ GEAS (20-20, 21-21, 22-10, 17-8)

QUINTETTO BASE REYER: STEIBERGA, GORINI, ANDERSON, PETRONITE, DE PRETTO

QUINTETTO BASE GEAS: BRUNNER, VERONA, OROSZOVA, WILLIAMS, CRUDO

Primo quarto avvincente e giocato ad alti ritmi da entrambe le squadre tanto da non sembrare una partita amichevole, ma bensì un match già di campionato. Verona apre le danze al match coi primi punti, Gorini però dall’altra parte spara la sua prima bomba dell’incontro dando il primo vantaggio alle orogranata. La GEAS in avvio si affida alle iniziative personali, quasi sempre vincenti, di Verona, vera e propria spina nel fianco per la difesa veneta; ma Steiberga, con un bel gioco da tre punti, riporta la Reyer in carreggiata (6 pari dopo 2’). I ritmi restano molto elevati con le squadre che paiono non sembrano risentirne; Anderson prova a dare il là alla fuga delle lagunari, tuttavia ancora una inesauribile Verona, in penetrazione, continua a far male alla difesa delle venete (10-8 al 5’). Crudo ed Oroszova firmano un mini parziale di 5 a 0 che porta la GEAS sul +3, ma Anderson impatta nuovamente la sfida a quota 13. Williams e la solita Verona creano continui problemi alla difesa della squadra allenata da Ticchi, in attacco però la Reyer trova sempre interpreti diversi per restare incollate alle avversarie, questa volta è De Pretto a replicare al duo terribile delle lombarde (18 pari dopo 9’ di gioco). Il primo quarto si conclude in perfetta parità sul punteggio di 20 a 20.

La GEAS riparte forte nella seconda frazione grazie ad Arturi, Crudo e Panzera portandosi avanti di 5 punti con Petronite che tenta di tenere a galla le lagunari (22-27). Bestagno suona la carica, Macchi la segue a ruota ed in un amen la Reyer si annullano il vantaggio rossonero. Le lagunari rimettono la testa nuovamente avanti grazie alla bomba di “Chicca” Macchi, tuttavia Brunner ferma l’emorragia offensiva della GEAS sparando, in transizione, la bomba del nuovo +1 (29-30). Il gioco rimane davvero gradevole durante tutto l’arco della seconda frazione, Bestagno da una parte Botteghi-Williams dall’altra rimpinguano il bottino delle rispettive squadre, senza che la situazione di stallo si sblocchi. Al suono della seconda sirena il tabellone luminoso recita il seguente punteggio Reyer Venezia 41-41 Allianz Geas.

La ripresa ripropone il copione ammirato nei 20’ precedenti, Williams e Verona a crear scompiglio nella difesa veneta; mentre negli altri 15 metri di campo Petronite e Anderson tengono a stretto contatto le oro granata. A metà quarto è proprio la numero 3 reyerina a salire in cattedra e spezzare l’equilibrio del match con una serie di giocate d’alta scuola, triple in uscite dai blocchi, arresto e tiro da manuale sospingono la squadra veneziana su un rassicurante +8. Le lombarde accusano il colpo, Williams e Verona perdono lo smalto iniziale e non riescono più a replicare alla scatenata americana; ci pensa quindi Bestagno ad ampliare la forbice tra le due squadre con altri quattro punti regalando il massimo vantaggio alle padrone di casa. Al trentesimo minuto la Reyer conduce quindi per 63 a 51.

Gli ultimi 10’ sono pura accademia con le ragazze di Ticchi che giocano sul velluto gestendo l’ampio margine a propria disposizione. I due coach quindi scelgono di dar spazio a tutte quante le giocatrici a propria disposizione ruotando continuamente le interpreti in campo; il risultato comunque non cambia con la Reyer che alla fine si aggiudica il match per 80 a 59

MVP BASKETINSIDE.COM: Jolene Anderson.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy