ELW – Schio cade nella ripresa contro Fenerbahce, Zandalasini letale nel suo ritorno in Italia

0

Famila Beretta Schio-Fenerbahce Oznur Kablo: 54-75 (19-19 11-8 10-24 14-24)

Famila Beretta Schio: André, Battisodo 1, Chagas, Cinili* 6, Dotto* 3, Fassina 2, Gruda* 24, Harmon* 6, Keys, Lisec*8, Rodriguez 4

Fenerbahce Onur Kablo: Iagupova* 29, Zandalasini* 22, Williams* 5, Cakir* 2, Nicholls* 2, Stokes 5, Canitez 2, Cora, Topuz 2, Ozen , Uzun 2

Schio lotta e dimostra di poter stare in partita contro la capolista turca; tuttavia il terzo quarto da 5 triple delle ospiti è troppo anche per le Orange. Iagupova e Zandalasini combinano rispettivamente per  29  e  22 punti mentre in casa Schio solito bottino di Gruda che chiude con  24  punti.

Inizia bene il Famila che riesce a tenere il difesa e cercando spesso la palla dentro riesce a tenere il passo delle turche; in particolare bene Gruda che trova subito due canestri nei primi cinque minuti. Le ospiti approfittano di un errore di Lisec e dei chili in più per restare in parità. La sette di Schio però è incontenibile e, dopo aver fatto uscire una nervosa Nicholls per un fallo, segna anche il quarto canestro della sua serata inducendo Fener al timeout. In uscita le turche si riportano sotto ma Gruda arriva già in doppia cifra con un meraviglioso sviamento sul fondo; le squadre si rispondono colpo su colpo e al riposo siamo sul 19 pari con la francese  e Iagupova in doppia cifra. Nel secondo quarto Gruda ricomincia a macinare con un canestro ma le compagne sono imprecise: gli errori di Cinili, fondamentale in difesa, e di Rodriguez portano il Fener in vantaggio sul 21-23 e al conseguente timeout di Vincent. La difesa Orange sale di colpi ma in attacco Cinili continua a spadellare e Gruda deve mettersi in proprio per riportare in pari Schio. Le squadre non producono nulla in attacco e a due minuti dal gong il parziale è 6-6 con le squadre in parità; a rompere l’equilibrio deve pensarci Dotto con una prodezza sulla sirena, un buzzer  beater in corsa da 3 che ricorda quello di Wade

Il terzo quarto comincia bene con Schio che grazie a due canestri di Lisec si trova sul +4; le turche segnano solo da tre, le due triple di Zandalasini e quella di Iagupova portano le ospiti in vantaggio sul 34-36. Piovono triple sul Famila e Iagupova segna ancora per il 34-41 turco: in questa fase l’ucraina e Zanda combinano per 14 punti in due, risultando immarcabili per Schio. Il timeout di Vincent da il via a una mini reazione, spenta però dalla terza tripla di Zandalasini che dal mezzo angolo punisce ancora. L’emoraggia continua e con gli 11 punti nel quarto per l’ex di turno il Fener arriva sul +10 sul 36-46. Schio prova ad aggrapparsi a Gruda ma all’ultimo riposo Fener è avanti di 11. La frazione conclusiva non riserva molte emozioni, Schio prova a reagire ma le turche hanno preso ormai il volo e gestiscono gli assalti delle Orange. La più lucida è sempre Gruda ma a 5 minuti dall’ultima sirena i punti da recuperare sono ancora 10 malgrado i 24 punti della transalpina, nel finale la punizione diventa persino troppo severa con il vantaggio che scollina le 20 lunghezze e si arresta fino al  +21 finale.

La gallery a cura di Marco Brioschi

Kobe Bryant striscione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here