Empoli stende Castel Carugate

La squadra toscana impone il suo gioco sulle Lombarde e dimostra di essere la prima inseguitrice della capolista Geas

di Letizia Gaeta

Scotti Use Rosa Empoli – Castel Carugate 79 – 50 (25-9, 45-16, 64-30)

SCOTTI USE ROSA EMPOLI: Rosellini F. NE , Calamai N. 6 , Gimignani L. 4 , Manetti L. 15 , Sesoldi G. NE , Chiabotto E. 11 , Fabbri L. 6 , Pochobradska K. 15 , Fabbri F. 8 , Van Der Wardt S. 7 , Narviciute G. 7 , Ferradini G. , All. Cioni Alessio

CASTEL CARUGATE: Zucchetti L. , Beretta A. 5 , Correal E. NE , Diotti F. 7 , Picco C. 5 , Colli C. 9 , Rossi L. 1 , Albano C. 6 , Polato S. 2 , Scarsi M. 15 , All. Re Paolo

ARBITRI:Alberto Giansante, Gian Lorenzo Miniati, NOTE: Scotti Use Rosa Empoli tiri liberi 16/23 (69,6%), Castel Carugate tiri liberi 5/11 (45,5%),

Le squadre

Entrambe le squadre si mostrano ai nastri di partenza senza alcune giocatrici di spessore. Per Empoli ancora out Rosellini e Pochobradska in campo per 14′ a causa di un problema alla spalla. In casa Carugate pesa e non poco l’assenza di Correal.

La partita

Calamai, Chiabotto, Fabbri F., Narviciute, Pochobradska è il quintetto di Empoli al quale coach Re risponde con Picco, Colli, Rossi, Scarsi, Albano.

L’inizio è tutto a tinte biancorosse: le Empolesi piazzano un parziale di 6-0 costringendo al time out Carugate. La musica però non cambia al rientro in campo e dopo 10′ il tabellone segna 25-9 per le padroni di casa. Empoli continua a difendere in modo aggressivo e a recuperare palloni (+15 il computo perse-recuperate a fine gara) che propiziano svariati contropiedi. La squadra di casa si diverte mentre le ospiti non riescono a trovare la via del canestro. Narviciute (7 p.ti ma 9 assists e 6 recuperate a cui si aggiungano gli 8 rimbalzi) e Pochobradksa (15 p.ti e 8 rimbalzi in 14′) la fanno da padrone in area e con la giovane play Chiabotto sono le principali protagoniste dell’eloquente vantaggio empolese (45-16) all’intervallo.

Ci si aspetterebbe una reazione da parte di Carugate all’inizio del terzo quarto. Questo non avviene ed è ancora Empoli a dettar legge con la giovanissima, classe 2000, Manetti, autrice di una prestazione da 15 p.ti (6/7 da 2) e 8 rimbalzi per un ottimo 21 di valutazione. Carugate continua a trovare con difficoltà la via del canestro e l’unica che ci prova fino alla fine è Scarsi (doppia-doppia da 14 p.ti e 12 rimbalzi) che mette tantissima energia in campo. Al terzo fischio Empoli è avanti 64-30, a dimostrazione della partita a senso unico andata in scena al palaLazzeri. Nel finale coach Cioni dà minuti anche ad un’altra giovane del vivaio, Ferradini, ed una piccola reazione consente alle ospite di diminuire lo svantaggio fino al punteggio finale di 79-50.

MVP: Laura Manetti, la giovanissima chiude con 15 punti, l’86% al tiro e 8 rimbalzi, ripagando la fiducia del suo allenatore e delle sue compagne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy