EuroCup Women – London Lions vincono di misura a Venezia

0

GARA 1 SEMIFINALE ECW: UMANA REYER – LONDON LIONS 68-69

Parziali: 21-20; 24-40; 43-50

Umana Reyer: Logoh ne, Berkani 10, Gorini 4, Villa 14, Nicolodi ne, Pan 6, Meldere ne, Makurat, Cubaj 7, Fassina 5, Shepard 10, Kuier 12 All.Mazzon

London Lions: Katanic 4, Beckford-Norton, Snytsina, Winterburn 11, Endean ne, Gustafson Polkoski 14, Peddy 4, Wilkinson 2, Fagbenle 24, Meyers 2, Price ne, Samuelson 8 All.Kaltsidou

L’Umana Reyer è costretta a cedere al Taliercio 68-69 contro London Lions nella gara di andata della semifinale di Eurocup Women. Le orogranata giocano una partita spettacolare, andando sotto di diciannove lunghezze nella seconda frazione, ma riuscendo a rimontare nel secondo tempo con un parziale di 44-29 spinte dagli oltre 2500 cuori reyerini presenti a palazzo.
La formazione di coach Mazzon si giocherà l’accesso alla finalissima nella gara di ritorno, martedì 12 marzo alle ore 20 italiane alla Copper Box Arena.

Lo starting five orogranata è composto da Villa, Berkani, Fassina, Kuier e Shepard.
Il primo quarto è in equilibrio, Fassina da tre inaugura la gara di andata della semifinale di Eurocup, l’ex Fagbenle punisce le orogranata sotto le plance segnando 8 dei primi 12 punti londinesi. L’Umana risponde colpo su colpo con le giocate di Kuier che firma la parità a quota 12 al giro di boa del quarto. L’intensità della partita si alza, il pubblico reyerino spinge le leonesse che mettono in campo grande aggressività: Cubaj entra in partita, la sua tripla chiude la prima frazione sul 21-20.

Break ospite di 7-0 ad inizio seconda frazione con coach Mazzon che chiama minuto di sospensione. Le leonesse non riescono a trovare la via del canestro e Fagbenle, con quattro punti in fila, allunga fino al 21-31 del 14′ costringendo la panchina veneziana al secondo time out. La stoppata di Kuier accende il Taliercio, ma a Berkani viene fischiato un fallo tecnico e il momento difficile continua, Londra aumenta il gap fino al 21-40. La bomba della capitana Pan interrompe il digiuno Reyer con il primo tempo che termina 24-40.

Al rientro dall’intervallo lungo, Pan e compagne ritrovano fiducia e ritmo offensivo con un parziale di 8-4 nei primi quattro minuti della frazione (32-44). L’Umana serra le maglie difensive riuscendo a ricucire fino al -8 guidata da un’ispirata Villa (che tocca quota 11 punti). Le bianconere abbassano le proprie percentuali al tiro, Berkani si accende nel finale di frazione portando le orogranata sotto 43-50 al 30′.

La rimonta orogranata continua: Pan si guadagna tre tiri liberi che valgono il meno quattro. Peddy e Gustafson fanno la voce grossa per le ospiti, ma la neo entrata Gorini tiene le leonesse a contatto. Fassina e Kuier firmano il meno due facendo esplodere il Taliercio, ma Samuelson e Gustafson ridanno ossigeno a Londra che torna sul +9. Le nostre ragazze però non mollano un centimetro: Villa segna un canestro magico con il fallo seguita da cinque punti di Shepard per il meno due. Ancora Gustafson a trovare la via del canestro per Londra che però commette fallo sul tiro da tre di Kuier che capitalizza tutti e tre i liberi per il 68-69. Le orogranata riescono anche a recuperare palla nell’ultima rimessa, ma la tripla di Pan scheggia il ferro. L’Umana Reyer cede 68-69 al termine di una partita spettacolare.

reyer.it