F8 A2 QF – E’ la Coppa Italia delle sorprese: una straordinaria Crema manda ko Empoli

La squadra lombarda gioca una partita di incredibile solidità, conducendo per larghi tratti della gara e cogliendo un successo meritato al termine dei quaranta minuti.

di Massimo Mattacheo, @MaxMattacheo

USE ROSA SCOTTI EMPOLI – TEC-MAR CREMA  63 – 69 (16-13, 10-13, 18-27, 19-16)

ALESSANDRIA – Una prova di grande solidità consente a Crema di staccare il pass per le semifinali della Coppa Italia di A2. Le lombarde, dopo avere sofferto nel primo quarto il talento di Empoli, prendono il comando della gara grazie a una maggiore fluidità nella metà campo offensiva, che consente loro prima di agguantare la parità a quota 26, e poi di mettere la freccia nel secondo tempo, costringendo le toscane a rincorrere. Gli ultimi tentativi disperati di Rosellini e compagne si infrangono contro il ferro, o in palle perse, e Crema può festeggiare: il 69-63 con cui la Tec-Mar ha vinto la partita vale il pass per le semifinali in programma domani.

Partenza contratta delle due squadre, che nei primi minuti di gioco non riescono a trovare con facilità la via del canestro: dopo un paio di triple di Crema arrivate grazie a un eccellente circolazione di palla, è un canestro di Rosellini a dare il vantaggio a Empoli sull’11-10. Le numerose palle perse di entrambe le squadre impediscono a una delle due compagini di creare il break nel punteggio, anche se la difesa aggressiva di Crema, soprattutto sui playmaker avversari, garantisce a Empoli numerosi viaggi in lunetta, che vengono concretizzati con regolarità: dopo i primi 10 minuti le toscane conducono per 16-13 nel punteggio.

Anche nel secondo quarto le due squadre faticano a costruire trame di gioco efficaci, affidandosi prevalentemente al contropiede, primario e secondario, scaturito da ottime difese che forzano a palle perse le avversarie. Il punteggio rimane molto basso per via della scarsa precisione al tiro da fuori di entrambe le squadre – Crema in particolare – che non riescono a trovare il giusto ritmo offensivo: in questa fase della gara Empoli sembra avere maggiore lucidità e costringe Crema a fermare il gioco, sul 23-20. E’ Nori la giocatrice a cui si affidano maggiormente le lombarde, e l’ala-pivot classe ’93 ripaga la fiducia con una serie di canestri di pregevole fattura, frutto di un grande uso del piede perno: l’equilibrio visto nei primi due quarti non si rompe nei minuti finali del primo tempo e le due squadre vanno al riposo in perfetta parità, a quota 26.

Al rientro dagli spogliatoi, è Crema a scattare grazie a un paio di canestri da tre punti ben costruiti, ma Empoli è subito pronta a rispondere colpo su colpo grazie ad extrapossessi che garantiscono seconde opportunità ben concretizzate dalle toscane. Le successive azioni vedono Crema provare ad allungare, sfruttando gli errori e le forzature di Empoli in attacco: la fluidità offensiva trovata dalla squadra lombarda costringe l’USE al time-out, sul 41-34. Dopo la reazione emotiva successiva all’uscita dal time-out, Empoli non riesce a rientrare a contatto con le avversarie, che mantengono tre possessi di vantaggio e addirittura allungano ulteriormente in chiusura di frazione in seguito alla tripla di Mandelli, che vale il +11: alla fine del terzo quarto il punteggio sorride a Crema, avanti 53-44.

Dopo avere sofferto a lungo nel terzo periodo, Empoli torna sotto in avvio di quarta frazione, affidandosi alle iniziative di Pochobradska sotto canestro: è lei la protagonista del 7-0 con cui le toscane tornano pienamente a contatto con una Tec-Mar in grande difficoltà nella metà campo offensiva. Dopo un empasse offensivo perdurante, una tripla di Benic sblocca le lombarde, riportandole in vantaggio sul 56-55 a cinque minuti dalla fine: dopo la parità a quota 59, è un gioco da tre punti di Capoferri a lanciare nuovamente avanti Crema, a meno di tre minuti dalla fine. Empoli non segna più e Crema rimette due possessi pieni di vantaggio – e le mani sulla gara – con il lay-up di Rizzi nel traffico a un minuto dalla fine. Le residue speranze delle toscane si spengono a 15 secondi dalla fine, con la palla persa, sul -6, che le condanna alla sconfitta: il finale è 69-63.

TABELLINI:

USE ROSA SCOTTI EMPOLI: Rosellini 7, Calamai 10, Gimignani n.e., Chiabotto 10, Pochobradska 13+11 rimbalzi, Lucchesini, Francalanci n.e., Malquori n.e., Manetti, Narviciute 9, Brunelli 14

TEC-MAR CREMA: Nori 12, Visigalli n.e., Togliani 5, Mandelli 6, Capoferri 9, Benic 12, Caccialanza 7, Parmesani 5, Rossi n.e., Rizzi 9

Basketinside.com MVP: Kristina Benic (12 punti, 6 rimbalzi)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy