F8 A2 SF – Crema conquista la finale, Palermo crolla nella ripresa

La TecMar completa la rimonta nella ripresa e va in finale.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Applausi, applausi, applausi. La TecMar Crema non muore mai e nonostante un primo tempo che le ha viste anche sotto di undici lunghezze, riesce a ribaltare il punteggio e con una ripresa dominata, costringe alla resa un’ostica Palermo che dopo un gran primo tempo è stata costretta alla resa. E’ la vittoria del gruppo, in cui viene anche difficile nominare un MVP. La scelta ricade su Togliani, Killer Instinct incredibile e capace di fare una gara totale da 9 punti, 6 rimbalzi e 8 assist. Sugli scudi anche la solita Caccialanza top scorer con 19 punti a referto ma due parole le merita anche Benic, protagonista nella rimonta lombarda. Per Palermo non bastano quattro giocatrici in doppia cifra per continuare a sognare.

Crema: Rizzi-Caccialanza-Parmesani-Nori-Benic
Palermo: Russo-Miccio-Ferretti-Verona-Preskienyte

RUSSO SUGLI SCUDI, PALERMO AVANTI- Partono forti le lombarde che con due triple di Caccialanza volano sull’8-2. La replica di Palermo passa dalle mani di Russo e Preskinyte che mettono sei punti in fila per la parità. Si sblocca anche Miccio, ma è ancora l’asse Russo e Verona a siglare i punti del 10-14 dopo un quarto. Anche il secondo periodo vede l’Androsbasket dettare i ritmi, con Carrara e Russo a regalare il massimo vantaggio, sul 10-21. Nori ferma il parziale a sfavore, ma Russo e Miccio rispondono per le rime tenendo a debita distanza le avversarie. Crema però non molla e con due triple di Caccialanza e Parmesani, ricuce il passivo tornando a soli cinque punti di distanza. L’ultimo acuto però porta il nome di Miccio, che dall’arco insacca la tripla del 26-33.

BENIC PRIMA TOGLIANI POI, CREMA IN FINALE- Dopo l’intervallo Parmesani e Benic riportano a contatto le due compagini (34-38), con Palermo costretta ad affidarsi a diversi liberi per ritrovare ossigeno. Il copione però non cambia, con la TecMar a dettare il ritmo: Cerri prima e Benic poi continuano a mettere punti in cascina producendo l’ennesimo break che vale il meno uno, sul 42-43. E’ la croata a essere l’arma in più delle lombarde prima firmando il sorpasso, poi avviando l’azione che regala a Capoferri il pallone del 46-43 che obbliga coach Coppa al timeout. Gli ultimi dieci minuti vedono Crema partire subito a mille, con un break sull’asse Rizzi-Caccialanza-Togliani a valere il massimo vantaggio sul 56-46. Preskienyte e Carrara lanciano gli ultimi assalti (60-53), ma sei punti in fila di una straordinaria Giulia Togliani lanciano i titoli di coda sull’incontro, con Crema che vola a più tredici a due minuti dal termine. Il finale serve solo a sancire il punteggio definitivo. Crema vola in finale vincendo 68-57.

MVP BASKETINSIDE.COM: Togliani
CREMA-PALERMO 68 57

Crema: Nori 2, Benic 13, Parmesani 11, Rizzi 4, Caccialanza 19, Visigalli ne, Togliani 9, Mandelli 3, Capoferri 2, Cerri 5, Rossi ne. Coach: Sguaizer.

Palermo: Russo 16, Ferretti 1, Miccio 11, Preskienyte 11, Verona 12, Cappelli ne, Landi, Tumminelli ne, Cerasola ne, Ferrara ne, Casiglia ne, Carrara 6. Coach: Coppa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy