Il Punto sulla Serie B Femminile del 17 Aprile

0

CAMPANIA

Playoff (le finaliste approdano ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2 mentre la vincente della finale per il terzo posto va agli spareggi)

Doppio successo interno e pronostico dunque rispetto nelle prime gare delle serie di semifinale con Salerno che allunga nel terzo periodo, 22-5 il parziale e batte Agropoli (Federica Chiovato 15) con 45 punti della coppia Rita Oliveira-Carine Silatsa mentre Ariano Irpino supera senza alcuna difficoltà La Molisana Campobasso (Bendetta Bocchetti 14) con 17 punti a testa di Emanuela Moretti e Chiara Mastrototaro.

Playout

Nell’unica decisiva gara tre del primo turno, la Catillo Benevento, con un parziale di 12-2 negli ultimi cinque minuti, supera Stabia (Valentina Iozzino 14) con 13 punti di Andreana D’Avanzo e conquista così la salvezza. Gli accoppiamenti del secondo turno sono dunque Trani-Maddaloni e Stabia-De.Gen.Co Benevento, serie al meglio delle tre partite con le perdenti che retrocedono in serie C.

EMILIA ROMAGNA 11^ GIORNATA (seconda fase)

Girone Verde

Con un superlativo secondo tempo da 28-46, Piumazzo ribalta la gara esterna in quel di Castel S. Pietro (Chiara Venturoli 17-Jomanda Rosier 17) con 23 punti di Giorgia Palmieri, 20 di Amina Zarfaoui e 17 di Zeynep Koral e ipoteca in maniera importantissima uno dei due posti per i concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2. Da questo punto di vista fondamentale anche il successo di Puianello che supera Rimini (Giulia Novelli 19) con 29 punti di Isabella Olajide e allunga a +4 sulle terze in classifica delle quali ora fa parte anche Faenza Basket Project che passa, dopo un tempo supplementare, al termine di una gara tiratissima, sul parquet di Cavezzo (Marta Verona 28) con 17 punti di Rachele Porcu ed il canestro della parità alla fine dei quaranta minuti regolamentari messo a segno da Candy Edokpaigbe. Infine, nel match fra due squadre ormai fuori dai giochi, Valdarda supera Forlì (Alice Balestra 16) con 15 punti a testa di Arianna Meschi e Mandinatou Zane.

Classifica (le prime due ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2, la terza va agli spareggi):

Piumazzo 18, Puianello 16, Rimini 12, Cavezzo 12, Castel S. Pietro 12, Faenza Basket Project 12, Valdarda 4, Forlì 2.

Girone Rosso

Castello d’Argile allunga nell’ultimo quarto con un parziale di 26-8, supera Finale Emilia (Melissa Ragazzini 22) con 18 punti di Anna Bardasi e tiene accesa la flebile speranza di salvezza vista la contemporanea netta sconfitta di Parma (Nicole Petrilli 19) sul campo di una Valtarese trascinata dai 17 punti di Valentina Bozzi. Nelle altre gare che vedevano coinvolte tutte squadre già salve, S. Lazzaro espugna Fidenza (Veronica Ghezzi 16) con 18 punti di Adelaide Nanni mentre Scandiano, grazie ad un canestro quasi sulla sirena di Alice Brevini, passa sul parquet di Cesena (Greta Clementi 14) con 16 punti di Stefania Susca.

Classifica (le ultime due retrocedono):

Valtarese 20, Scandiano 14*, S. Lazzaro 14, Fidenza 12, Cesena 12, Parma 8, Castello d’Argile 4, Finale Emilia 2*. * una partita in meno

LAZIO-UMBRIA

5^ GIORNATA (seconda fase)

Girone 1

Perugia batte nettamente l’Elite Roma (Line Uggen 20), con 17 punti di Lucila Cragnolino, nello scontro al vertice e fa un passo molto importante verso la conquista della Final Four, già matematicamente certa invece per le capitoline. Frascati tiene accesa una piccola speranza, che passa da un successo con almeno venti lunghezze di scarto nel prossimo match interno contro Perugia, superando in trasferta Senigallia (Beatrice Bernardi 10) con 22 punti, equamente distribuiti, della coppia Serafyma Tykha-Tabara Mbaye.

Classifica (le prime due alla final four regionale):

Perugia 12, Elite Roma 12, Frascati 10, Esquilino 2, Senigallia 0.

Girone 2

Civitanova vince lo scontro diretto per la seconda posizione in casa di Aprilia (Giulia Prosperi 25-Daniela Georgieva 21) con 17 punti a testa di Natalia Panufnik e Alice Pelliccetti. Nella sfida invece tra Viterbo (Arianna Puggioni 22) e Terni (Alessia Margaritelli 13), inutile ai fini dei verdetti da emettere, le padrone di casa si impongono nei secondi finali con un canestro di Melissa Despaigne Bongo (20).

Classifica (le prime due alla final four regionale):

S.Raffaele 12, Civitanova 10, Aprilia 10, Terni 2, Viterbo 2.

Playout

Anche gara 2 per decidere la squadra a retrocedere si decide in volata con il successo che ancora una volta va a Castel Gandolfo (Monica Bonafede 13-Chiara Manzini 13) che supera S. Marinella (Marta Casciani 14) con un canestro nei secondi finali di Alessandra Colucci e può festeggiare la salvezza.

LOMBARDIA – 27^ giornata

Importante cambiamento nella parte altissima della classifica con Canegrate che resta da sola in vetta grazie al successo piuttosto facile nello scontro diretto con Albino (Greta Laube 17) con 43 punti della coppia Alessia Corbetta-Martina Caimi ed in virtù della sconfitta di Pontevico (Tiziana Vida 14) che cade sul campo della Vittuone di Camilla Monforti Ferrario (10). In ogni caso le prime tre sono già certe di approdare ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2, resta solo da stabilire la loro posizione. Usmate fa un bel passo verso la salvezza superando Robbiano (Chiara Discacciati 17) con un parziale di 15-2 negli ultimi cinque minuti e 22 punti totali di Carlotta Zumaglini. Busto Arsizio con uno strepitoso ultimo periodo da 27-8 rimonta e batte Broni Academy (Alice Germani 14) con 22 punti di Giorgia Mainini e conquista la matematica salvezza con tre giornate di anticipo, traguardo che ancora non può festeggiare Bresso (Elena Quaroni 17), battuta di strettissima misura sul campo del Milano Stars di Diana Valtcheva (25). Nelle altre gare, Varese travolge a domicilio Sondrio (Martina Scala 18) con 16 punti di Martina Baiardo, Valmadrera manda al tappeto Bollate (Martina Fusi 12) con 18 punti di Martina Orsanigo ed il Basket Milano piega nel finale Brignano (Giulia Vincenzi 15) con 16 di Camilla Mariani.

Classifica (le prime tre ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2; le ultime tre retrocedono mentre dalla decima alla tredicesima vanno ai playout):

Canegrate 46, Albino 44, Pontevico 44, Varese 36, Milano Stars 34, Basket Milano 34, Busto Arsizio 30, Bresso 28, Usmate 28, Vittuone 24, Broni Academy 22, Brignano 22, Robbiano 18, Valmadrera 10, Sondrio 8, Bollate 4.

PIEMONTE

Campionato a riposo, inizieranno nel prossimo fine settimana i playoff con i quarti di finale e la poule salvezza.

Quarti di finale playoff (la vincente del tabellone accede ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2):

Pegli-Pasta

Derthona-Venaria

Cuneo-Moncalieri

Torino-Biella

Poule salvezza (l’ultima retrocede):

Vercelli, Area Pro, Novara.

SARDEGNA

Playoff (la vincente va agli spareggi per accedere ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2)

Tutto facile per le due squadre favorite in gara 1 delle semifinali. La Virtus Cagliari infatti batte comodamente S. Salvatore (Giulia Melis 13) con 25 punti di Diana Valtcheva mentre il Cus Cagliari supera nettamente l’Antonianum (Ana Ljubenovic 15) con 37 punti della coppia Delia Gagliano-Eugenia Caldaro.

Semifinali:

Virtus Cagliari-S.Salvatore 1-0

Cus Cagliari-Antonianum 1-0

SICILIA

Playoff (la vincente va agli spareggi per accedere ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2)

La prima sfida di finale se la aggiudica con un superlativo secondo tempo da 24-46 Viagrande che si impone comodamente sul campo della I Have a Team Ragusa (Melaine Olodo 14) con 18 punti di Martina Lombardo ed è ad una sola vittoria dalla conquista dei concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2.

Finale

I Have A Team Ragusa-Viagrande 47-65

TOSCANA

Playoff (la vincente va ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2)

Inizieràil 20 aprile la prima gara di finale (al meglio delle cinque) che decreterà la squadra ad approdare ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2.

Finale

Jolly Acli Livorno-Ponte Buggianese

VENETO – 27^ giornata

Marghera prosegue senza intoppi la propria marcia in vetta alla classifica superando senza alcuna difficoltà anche Cussignacco (Arianna Demarchi 14) con 15 punti di Beatrice Tasca e mantenendo così due lunghezze di vantaggio sulla Melsped Padova che supera a domicilio nel finale la Ginnastica Triestina (Irene Cigliani 9) con 14 punti a testa di Camilla Angelini e Veronica Antonello. La Acciaierie Valbruna Bolzano (Parthena Chrysanthidou 17) cade a sorpresa, dopo un tempo supplementare, sul campo di una Casarsa trascinata dai 18 punti di Marina Serena e viene raggiunta e superata dalla Reyer Venezia B che ha anche due partite da recuperare e che batte comodamente S. Marco (Laura Orvieto 14) con 17 punti di Emma Zuccon. La Despar Bolzano batte in volata Sarcedo (Giulia Vaidanis 16) con 18 punti di Anna Bernardoni ed è sicura di evitare una retrocessione diretta che si giocheranno Conegliano (Serena Marton 15), travolta in casa da Pordenone (Sofia Ceppellotti 19-Matilde Casella 17) e Muggia (Giada Piemonte 7-Carolina Miccoli 7-Alessia Santoro 7) che cede nettamente in trasferta contro l’Umana Padova di Chiara Gasparella (13). Chiudiamo con la nettissima affermazione di S. Martino che supera a domicilio l’Oma Trieste (Giorgia Iurkic 30) con 28 punti di Daba Diakhoumpa e può ancora legittimamente ambire alla salvezza diretta senza passare dai playout.

Classifica (le prime due ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2; la terza va agli spareggi; le ultime due retrocedono mentre dalla undicesima alla quattordicesima vanno ai playout):

Marghera 48, Melsped Padova 46, Reyer Venezia B 36**, Acciaierie Valbruna Bolzano 36, Ginnastica Triestina 32*, Umana Padova 32, Pordenone 32, Cussignacco 30, Casarsa 26, Sarcedo 24, S. Marco 24, S. Martino 24, Despar Bolzano 16, Muggia 10, Conegliano 10, Oma Trieste 2. * una partita in meno