Il Punto sulla Serie B Femminile del 27 Marzo

0

Campionato fermo, i playoff riprenderanno il 3 e il 4 aprile mentre i playout il 6 ed il 7.

Playoff 1^ turno (andata e ritorno con differenza canestri):

Taranto-Agropoli

Potenza-Campobasso

Già in semifinale Salerno e Ariano Irpino (accedono ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2 le finaliste playoff mentre la vincente della finale per il terzo e quarto posto approda agli spareggi).

Playout 1^ turno

Trani-Catanzaro

Catillo Benevento-Stabia

Angri-De.Gen.Co Benevento

Casalnuovo-Maddaloni

EMILIA ROMAGNA 9^ GIORNATA (seconda fase)

Girone Verde

Importantissima giornata che ha visto cadere due delle tre capolista e così resta in solitudine in vetta alla classifica Piumazzo che passa, con un ultimo quarto da 8-23, sul campo di Valdarda (Arianna Meschi 11) con 17 punti di Giorgia Palmieri. In seconda posizione si forma un terzetto con Cavezzo che piega Rimini (Eleonora Duca 20) dopo un tempo supplementare, con 22 punti della solita eccellente Marta Verona e la raggiunge in graduatoria a quota 12 assieme anche a Puianello (Isabella Olajide 24) che cade sul parquet di una Castel S. Pietro trascinata dai 16 punti di Chiara Venturoli. Nell’altra gara in programma, facile affermazione del Faenza Basket Project che travolge il fanalino di coda Forlì (Alice Balestra 10) con 13 punti di Elena Ciuffoli.

Classifica (le prime due ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2, la terza va agli spareggi):

Piumazzo 14, Puianello12, Rimini 12, Cavezzo 12, Castel S. Pietro 10, Faenza Basket Project 8, Forlì 2, Valdarda 2.

Girone Rosso

La Valtarese, con ben cinque giornate di anticipo sulla fine di questa seconda fase, conquista la salvezza matematica andando a vincere comodamente sul campo di Finale Emilia (Sofia Armillotta 16) con 22 punti di Paula Garcia e 20 di Valentina Bozzi. Di fatto traguardo quasi raggiunto anche per Scandiano che batte in scioltezza Fidenza (Veronica Ghezzi 17) con 13 punti di Giulia Marino. Cesena supera S.Lazzaro (Alice Marchi 22) con 38 punti della coppia Veronica Andrenacci-Greta Clementi e allunga sulla penultima posizione così come Parma che passa sul parquet di Castello d’Argile (Rebecca Mandini 11) con 17 punti di Martina Minari.

Classifica (le ultime due retrocedono):

Valtarese 16, Scandiano 12*, S. Lazzaro 10, Fidenza 10, Cesena 10, Parma 8, Finale Emilia 2*, Castello d’Argile 2. * una partita in meno

LAZIO-UMBRIA

3^ GIORNATA (seconda fase)

Girone 1

A riposo la capolista Elite Roma, Perugia (Alicja Falkowska 15) ne approfitta per agganciarla in vetta alla classifica grazie al preziosissimo successo nello scontro diretto con Frascati (Serafyma Tykha 19) maturato nell’ultimo quarto con un parziale di 23-13. Nell’altra gara, fra due squadre ormai già ampiamente fuori dai giochi, Esquilino batte in volata Senigallia (Tia Tajhar 18) con 21 punti di Eleonora Piacentini.

Classifica (le prime due alla final four regionale):

Elite Roma 10, Perugia 10, Frascati 8, Esquilino 0, Senigallia 0

Girone 2

Con il riposo di Aprilia, si forma una coppia al comando della classifica formata da S. Raffaele, che passa sul campo di Terni (Sophia Ugiagbe 8-Alessia Margaritelli 8-Emma Fuasti 8 ) con 15 punti di Valentina Barbieri in una gara decisa solo nell’ultimo periodo e da Civitanova che vince in trasferta contro Viterbo (Melissa Despaigne Bongo 16) con 20 punti a testa di Katarzyna Zaworska e Natalia Panufnik e 17 di Sofia Binci.

Classifica (le prime due alla final four regionale):

S.Raffaele 10, Civitanova 10, Aprilia 8, Terni 2, Viterbo 0.

Playout

Ripartiranno il 6 aprile con gara 1 dello spareggio finale tra Castel Gandolfo e S.Marinella.

LOMBARDIA – 25^ giornata

Manca solo la matematica ma dopo questo turno è oramai certo il nome delle tre squadre che approderanno ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2, stiamo parlando di Pontevico, Canegrate e Albino che con i rispettivi successi salgono a +10, a cinque giornate dal termine, sulle più dirette inseguitrici. Iniziamo dal big match di giornata che riguardava Albino ma che non ha avuto storia con la netta affermazione contro Varese (Martina Baiardo 23) con 28 punti di Alice Carrara e 17 di Greta Laube per la settima vittoria di fila della Edelweiss che interrompe invece a dieci la striscia di successi della avversaria odierna. Come facilmente pronosticabile, successi agevoli per Pontevico, che batte Usmate (Carlotta Zumaglini 15) con 16 punti di Benedetta Racchetti e per Canegrate che passa a Sondrio (Martina Scala 13) con 18 di Martina Caimi. Robbiano infila la quinta affermazione di fila, supera anche Bollate (Martina Fusi 13-Alessandra Mariani 13) con 20 punti di Chiara Discacciati e si guadagna la certezza di disputare quantomeno i playout rendendo matematica la retrocessione oltre che della stessa Bollate e di Valmadrera, adesso anche di Sondrio. Milano Stars batte in rimonta Brignano (Giulia Vincenzi 11) con 13 punti di Lara Gianni e si avvicina moltissimo alla salvezza, stessa cosa vale per Busto Arsizio che supera Valmadrera (Giulia Spreafico 12) con 24 punti, equamente distribuiti, della coppia Annaclaudia Garavaglia-Giorgia Mainini. In zona playout muovono la classifica e continuano a credere nella possibilità di evitare questi spareggi, sia Vittuone, che manda al tappeto, con un parziale di 14-6 negli ultimi sette minuti, Bresso (Elisa Ercoli 16) con 25 punti di Giulia Rossi, sia Broni Academy che prevale con il Basket Milano (Camilla Mariani 21) con 11 punti di Dunja Vujovic.

Classifica (le prime tre ai concentramento nazionali per le promozioni in serie A2; le ultime tre retrocedono mentre dalla decima alla tredicesima vanno ai playout):

Pontevico 42, Canegrate 42, Albino 42, Basket Milano 32, Varese 32, Milano Stars 30, Busto Arsizio 28, Bresso 26, Usmate 26, Broni Academy 22, Vittuone 22, Brignano 20, Robbiano 18, Sondrio 8, Valmadrera 6, Bollate 4.

PIEMONTE – 21^ giornata

La capolista Pegli mantiene senza nessuna difficoltà la propria imbattibilità superando comodamente a domicilio Pasta (Beatrice Isoardi 7) con 19 punti di Beatrice Paleari. In seconda posizione si conferma Cuneo, che batte comodamente Novara (Marta Biondi 17) con 38 punti della coppia Alona Samokhvalova-Kenko Takougang e continua a precedere, in virtù della differenza canestri negli scontri diretti, una Torino che supera in scioltezza in trasferta Moncalieri (Teresa Ricci 14) con 18 punti di Silvia Cortese e 17 di Ludovica Sammartino. Derthona consolida la quarta piazza sconfiggendo Vercelli (Adriana Coralluzzo 12-Sara Bouchefra 12) con 18 punti di Lisa Bassi mentre Venaria resta saldamente quinta dopo l’affermazione sul campo di Area Pro (Alice Pieroni 12) con 9 punti di Sara Franzese.

Classifica:

Pegli 36 (18), Cuneo 30 (18), Torino 30 (18), Derthona 22 (17), Venaria 20 (17), Biella 14 (19), Moncalieri 14 (18), Pasta 12 (19), Area Pro 10 (18), Vercelli 6 (18), Novara 4 (18). (fra parentesi le partite giocate)

SARDEGNA

Playoff (la vincente va agli spareggi per accedere ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2)

Fattore campo e pronostico pienamente rispettato nelle gare 1 dei quarti di finale con la vincente della stagione regolare, Virtus Cagliari, che travolge con un sonoro +43 Su Planu (Marta Muscas 10) con 13 punti di Anna Lussu. Nella parte alta del tabellone registriamo la rimonta, con un secondo tempo da 42-18, di Alghero che batte S.Salvatore (Isabella Ingenito 17) con 30 punti di Veronika Pysmennyk. Nella parte bassa invece, il Cus Cagliari non ha alcun problema a superare Elmas (Alessia Matta 18) con 30 punti di Delia Gagliano mentre serve una seconda parte di gara da 29-15 all’Antonianum per sbarazzarsi facilmente di Astro (Federica Ibba 12) con 29 punti di Ana Ljubenovic.

Virtus Cagliari-Su Planu 1-0

Alghero-S.Salvatore 1-0

Cus Cagliari-Elmas 1-0

Antonianum-Astro 1-0

Playout

Inizierà il 7 aprile il girone unico con Quartu, Monserrato e Nulvi per definire la squadra a retrocedere.

SICILIA

Playoff (la vincente va agli spareggi per accedere ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2)

Vittorie casalinghe facili nelle due gare 1 delle semifinali con la I Have A Team Ragusa che batte in scioltezza la Profumeria del Corso Palermo (Alessia Malara 12) con 16 punti di Laura Gatti mentre Viagrande, con un primo tempo da 42-24, indirizza chiaramente la sfida contro il S. Matteo Messina Valeriia Kazantseva 11) e si impone con 16 punti di Clara Mertz.

Semifinali:

I Have A Team Ragusa-Profumeria del Corso Palermo 1-0

Viagrande-S. Matteo Messina 1-0

TOSCANA

Playoff (la vincente va ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2)

L’unica gara che si è disputata è stata la decisiva terza sfida tra la Pielle Livorno (Claudia Collodi 16) e la Pallacanestro Firenze con il successo delle ospiti dopo una battaglia cestistica durata la bellezza di cinquanta minuti con Sara Filoni (20) top scorer del match per le fiorentine che sfideranno in semifinale il Jolly Acli Livorno.

Quarti di finale

Pielle Livorno-Pallacanestro Firenze 1-2

Semifinali

Jolly Acli Livorno-Pallacanestro Firenze

Ponte Buggianese-Lucca

Playout (le vincenti del primo turno si salvano, le perdenti disputano un ulteriore spareggio per definire l’unica retrocessione)

Inizierà il 7 aprile la serie decisiva per definire la squadra che retrocederà.

2^ turno

Pontedera-Baloncesto Firenze

VENETO – 24^ giornata

Operazione sorpasso in vetta alla classifica completata per Marghera che conquista contro S.Marco (Clara Chicchisiola 22) l’ottava vittoria di fila con 13 punti di Anna Merlini e scavalca la Melsped Padova (Elisa Pilli 12) la quale cade nel derby cittadino contro una Umana che disputa un eccellente secondo tempo e, con un parziale di 34-16, ribalta il match dal -13 e si impone con 12 punti di Giulia Grimaldi. Pesantissima battuta d’arresto per la Acciaierie Valbruna Bolzano (Xhavana Cela 18), attualmente ancora terza forza del campionato che cade in casa contro Cussignacco (Arianna Demarchi 21) e perde l’occasione di avvicinare le prime due e di staccare provvisoriamente una Reyer Venezia B che non ha giocato neanche in questo turno e che si trova dunque a dover recuperare ben tre gare. Sconfitta interna a sorpresa per la Ginnastica Triestina (Matilda Ciotola 10-Giorgia Silli 10) che viene fermata da Sarcedo (Giulia Vaidanis 12) e fallisce la possibilità di riportarsi sotto alle prime tre in classifica. Nella lotta per evitare la retrocessione diretta, fondamentale successo esterno della Despar Bolzano che si aggiudica lo scontro diretto con Conegliano (Serena Marton 23) con 15 punti di Anna Bernardoni e sale a +4 sulla penultima posizione. Pordenone fa un importante passo verso la salvezza imponendosi comodamente sul parquet del fanalino di coda Oma Trieste (Marta Cutazzo 17) con 25 punti di Sofia Ceppellotti mentre Casarsa esce dalla zona playout battendo facilmente Muggia (Alessia Santoro 11) con 20 punti di Susy Furlan.

Classifica (le prime due ai concentramenti nazionali per le promozioni in serie A2; la terza va agli spareggi; le ultime due retrocedono mentre dalla undicesima alla quattordicesima vanno ai playout):

Marghera 44, Melsped Padova 42, Acciaierie Valbruna Bolzano 34, Reyer Venezia B 32***, Ginnastica Triestina 30*, Umana Padova 30, Pordenone 28*, Cussignacco 28, Casarsa 24, S. Marco 22, S. Martino 22*, Sarcedo 22, Despar Bolzano 14, Muggia 10, Conegliano 10, Oma Trieste 2. * una partita in meno