Lucca chiude la preseason vincendo, Empoli battuta

Lucca chiude la preseason vincendo, Empoli battuta

La nota del club.

di La Redazione

83-64

Basket Gesam Gas e Luce Le Mura Lucca: Jeffery 21, Jakubcova 8, Cibeca 2, Bonasia 6, Pastrello 5, Orsili 6, Ravelli 5, Vitari, Madera 13, Zempare 13 e Smorto 4 Allenatore: Francesco Iurlaro

Basket Use Empoli: Ruffini 3, Madonna 15, Francalanci, Manetti 2, Narviciute 12, Stepanova 15, Bastianoni 5, Mathias, Trimboli 10 e Ramò 2 Allenatore: Giacomo Cioni

Parziali: 17-14, 41-32 e 60-46

Nell’ultima amichevole del Gesam Le Mura Lucca sulla strada che porta al debutto in campionato nell’Opening day di Chianciano Terme, la sfida contro le vice campionesse d’Italia della Passalacqua Ragusa sarà il piatto forte della serata di sabato 5 ottobre, la squadra di Francesco Iurlaro si è imposta per 83-64 sulle corregionali del Basket Use Empoli. Le biancorosse di coach Cioni hanno dovuto fare a meno dell’acciaccata Morris, con il prodotto dell’università di Kentucky che ha rinunciato alla seconda sfida contro l’ex compagna di college Jakubcova. Un’assenza importante nell’economia di una formazione costruita per migliorare il piazzamento della stagione d’esordio in A1. Durante l’amichevole, inoltre, Empoli è stata costretta a rinunciare pure all’altra americana, Mathias. Continua a salire, invece, il fatturato offensivo di un Basket Le Mura che, come spesso accade ad un roster molto giovane, deve ancora migliorare in alcune situazioni difensive.

Dopo una partenza sprint dell’Use, avanti 2-7 nei primi due minuti grazie alle capacità a rimbalzo della ceca Stepanova, il Basket Le Mura Lucca entra definitivamente in partita sfruttando il dinamismo di Chucky Jeffery, che sta salendo di condizione. Nel secondo quarto le padrone di casa piazzano l’allungo che si rivelerà decisivo. In certe circostanze l’intensità difensiva permette altrettanti recuperi di palla, tramutati in punti sonanti da capitan Ravelli e compagne. Sensibilmente migliorata e piacevole per il pubblico del Palatagliate, presente in buon numero nonostante si trattasse di un test match, la circolazione della sfera che consentono di prendersi buoni tiri alla Gesam. Il reparto delle lunghe lucchesi fornisce cifre utili alla causa: alla sirena finale saranno 8 per Jakubcova, 13 a testa per Betabe Zempare e Sara Madera. L’ala grande livornese, così come le altre azzurrine a disposizione di Iurlaro, si batte con abnegazione, forza fisica e quella sana sfrontatezza di chi non ha alcun timore reverenziali nei confronti di avversarie più esperte. Nel finale di partita c’è spazio anche per i due punti messi a referto dalla giovanissima, classe 2004, Lavinia Cibeca, uno dei prodotti più interessanti del vivaio targato Le Mura Spring.

In casa Le Mura, come riconosciuto da Iurlaro, si dovrà lavorare ulteriormente sulla fase difensiva: alcune pause sotto il profilo dell’intensità difensiva potrebbero rivelarsi letali quando si inizierà a giocare per i due punti. La voglia di migliorarsi non manca di certo ad un gruppo già affiatato e che sta generando entusiasmo tra i supporters biancorossi.

Uff.Stampa Basket Le Mura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy