A1-Lucca parte bene, Broni non ha scampo

Partita mai in discussione fra Gesam Gas e Luce e la Techedge. Wojta e Battisodo scavano subito il solco decisivo, alla fine arriva il primo canestro in A1 della giovane Martina Mandroni

di Fabrizio Tonelli

Non c’è mai partita fra Gesam Gas Lucca e Techedge Broni (70-43). Troppo netta la superiorità della capolista, che scende in campo con il giusto atteggiamento e in un baleno, spinta dall’americana Julie Wojta, si ritrova avanti 11-0. Un segnale che sarà una gara in discesa per le biancorosse, che appare in ripresa dopo 2-3 gare sottotono, al cospetto di una Broni che deve fare a meno di Stokes e Zampieri, due assenze sicuramente pesanti per la formazione di Roberto Sacchi.

Gesam Gas Le Mura si scioglie con il passare dei minuti e trova anche tre triple di Valeria Battisodo, che sceglie il modo migliore per dimostrare di essere guarita dal problema al piede. Le lombarde evidenziano più di una difficoltà in attacco e si fanno sorprendere anche in fase di gestione della palla; negli ultimi minuti del secondo quarto la capolista esalta il proprio pubblico rubando tre palloni consecutivi alla Techedge e il conto finale delle palle perse è impietoso per Broni che ne assomma 31, contro le 19 di Lucca.

Il 41-14 all’intervallo manda già in archivio la partita, ma ci sono da giocare ancora due quarti. Diamanti ovviamente attinge a piene mani dalla panchina e Lucca  prima gestisce con qualche disattenzione, poi ha una nuova accelerata che la porta al +34, 64-30, prima di un finale che vede Broni ridurre il passivo con le triple di Ravelli e Soli. Ma l’ultima soddisfazione è per la squadra di casa con Martina Mandroni, 19 anni compiuti da poco, che segna il suo primo canestro in A1, un canestro che ha testardamente cercato nei poco meno di 4 minuti in cui è stata in campo.

Sul piano delle prestazioni individuali, oltre a Wojta e Battisodo, c’è da segnalare la doppia doppia (senza strafare) di Harmon, 17 punti e 11 rimbalzi; doppia doppia sfiorata anche da Pedersen (10 e 9). Bene anche Ndjock, con 8 punti e 8 rimbalzi in 17 minuti. Sul fronte opposto doppia doppia anche per Madu,10 e 13. Otto invece le palle perse da Bonvecchio e 7 da Bratka.

Per il Basket Le Mura arriva così il successo numero 14 consecutivo in campionato, il quindicesimo in stagione se si considera anche il turno di Coppa Italia. Questa striscia e il primato in classifica dovranno essere difesi sabato nell’anticipo del Taliercio contro la Reyer Venezia. Broni, invece, come cantavano i suoi tifosi, dovrà cercare il riscatto sul parquet di Spezia, in un match importante per la salvezza.

Lucca-Broni: 70-43 (17-7; 41-14; 54-30)

Lucca: Battisodo 9, Landi 3, Tognalini 2, Pedersen 10, Dotto 6, Wojta 11, Harmon 17, Crippa , Miccoli 2, Salvestrini , Ndjock 8, Mandroni 2. All Diamanti.

Broni: Stokes ne, Costa , Madu 10, Pavia ne, Bratka 4, Ravelli 8, Zampieri ne, Bonvecchio 7, Soli 8, Zara 2, Richter 4, Fusari . All. Sacchi.

Arbitri: Pierantozzi di Ascoli, Solfanelli di Livorno, Ferretti di Teramo.

Fotogallery a cura di Roberto Liberi – Marco Picozzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy