MIA CUP F8 SF – Costa Masnaga vola verso la finale, Ferrara cade nell’ultimo quarto

Sotto anche di undici punti, la squadra di Pirola la vince con una prestazione corale nell’ultimo quarto. Top scorer Baldelli con 23, decisivo l’ultimo quarto il break di Mistò e le triple di Longoni e Visconti. La formazione ospitante va in finale, dove affronterà Bologna.

di Giuseppe Corrao

B&P Autoricambi Costa Masnaga – M-Tech Ferrara 76-62 (18-20; 29-36; 47-50)

Costa Masnaga in finale, la favola della B&P Autoricambi continua. La squadra di coach Pirola ribalta una partita dal -11 sino al 76-62 finale. Prestazione corale (tante giocatrici decisive, in momenti diversi) per Costa, tenuta in partita da una scintillante Baldelli per gran parte del match, poi lombarde bravissime a aumentare di giri in difesa, mettere i tiri più pesanti. e dilagare nel finale sfruttando il crollo in termini di energie fisiche e nervose di Ferrara. La formazione di Chimenti esce comunque a testa alta, con Cupido sugli scudi e le prestazioni generose di Ramò, Diene, Santarelli e Miccio da segnalare. Ma la finale della MIA Cup sarà tra Bologna e Costa Masnaga, domani alle ore 18.

Costa Masnaga: Baldelli – Mistò – Longoni – Rulli – Visconti.

Ferrara: Cupido – Ramò – Miccio – Furlani – Diene.

 

Subito botta e risposta tra le due squadre, da una parte Diene e Cupido da tre, dall’altra Rulli subito molto coinvolta. Ferrara inizia con una box and one per contenere Baldelli, che presto prende le misure e con un break di 5-0 dà il primo vantaggio a Costa (9-8). Dura pochissimo, perchè Cupido da tre riporta le emiliane al comando: come al solito la campana è, con Miccio, l’anima di Ferrara, dall’altra parte invece è l’asse Baldelli-Rulli il motore della squadra lombarda: Ferrara è la più pronta a trovare altre risorse offensive con Santarelli e Ramò, che chiudono il primo periodo 18-20.

Ferrara attacca benissimo l’area a inizio secondo quarto, 0-5 propiziato da Santarelli, ottimo impatto sul match, e Missanelli per il primo vantaggio sostanzioso sul 20-25. Percentuali e ritmi altissimi per Ferrara (12/18 dal campo nei primi 12′), Ramò rinforza il concetto con una bella tripla allo scadere dei 24″ per il +6 ferrarese. Costa prova a mischiare le carte con la zona e in effetti le avversarie vacillano, sbagliando anche una buona serie di tiri aperti. Esaurito il fuoco iniziale, entrambe le squadre non brillano nel finale del secondo quarto, più contatti al limite e falli che punti: tra l’altro, Costa rimedia anche il terzo fallo di Visconti, pesante tegola per coach Pirola, e incassa un bel canestro di Missanelli che manda tutti a riposo sul 29-36.

Le squadre sembrano ritrovare smalto dopo il riposo, Ferrara pare averne di più anche perchè trova un’altra grande protagonista in Ramò, suo il movimento spalle a canestro che vale il gioco da tre punti del +8. Costa fatica e non riesce a capitalizzare nemmeno quando la panchina ospite rimedia un fallo tecnico e può contare su tre buone occasioni per racimolare qualche punto: manca di lucidità la formazione ospitante e Miccio, d’esperienza, punisce con la tripla del 37-48. Pirola chiama time-out e l’uscita dalla sospensione di Costa è efficace, 5-0 di break sull’asse Baldelli-Tibè. Ancora la play e Del Pero da tre punti assottigliano il margine, 47-50 a dieci minuti dalla fine.

L’aggancio di Costa Masnaga, impensabile sino a qualche minuto prima, arriva a 8′ dalla fine coi punti nel pitturato di Rulli e Mistò, 51 pari. L’esterna è scatenata nell’ultimo quarto, prima ruba e mette il sorpasso in contropiede, poi segna la lacrima con fallo subito per il 56-51: Ferrara accusa da un punto di vista nervoso, Chimenti rimedia un tecnico per proteste su un fallo in attacco di Diene. Proprio Diene è l’ultima a mollare per le emiliane e si carica sulle spalle la squadra, “and one” e 2/2 dalla lunetta per il 58-56. Quando la palla pesa di più però a dettare legge è Costa Masnaga, che trova i tiri dalla lunga di Visconti e Longoni, brava a ripetersi poco dopo col jumper dalla media. Esplode il PalaMIA è il break è quello decisivo, Baldelli e Mistò mettono la ciliegina sulla torta, finisce 76-62.

MVP Basketinside.com: Valentina Baldelli (23 punti, 2/2 dai liberi, 6/10 da due, 3/7 da tre)

Costa Masnaga: Longoni 12, Meroni, Rulli 15, Tagliabue ne, Del Pero 3, Baldelli 23, Mistò 9, Visconti 8, Frigerio 2, Sesnic ne, Tibè 4, Maiorano ne. All. Pirola.

Ferrara: Pieraccini, Cigic, Cecconi, Cupido 14, Diene 9, Miccio 13, Santarelli 10, Missanelli 4, Viviani ne, Ramò 12, Zussino, Furlani. All. Chimenti.

Fotogallery a cura di Marco Brioschi

Costa Masnaga

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy