Schio-Lucca gara due: le pagelle dell’incontro

0

LE PAGELLE

Famila Wüber Schio

Consolini 5: per tutta la stagione ha alternato prestazioni maiuscole ad altre meno incisive. Ieri sera non è mai riuscita ad entrare in partita e a dare il suo pesante contributo.

Sottana 6: gioca sicuramente più per la squadra rispetto a gara1 e svolge il suo compito in maniera pulita.

Benko s.v.

Wambé 7,5: la migliore della squadra in quanto a valutazione con 14 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e ben 9 falli subiti. Nemmeno la stoppata di Ress riesce a placare il suo agonismo.

Masciadri 6,5: la sua tripla sull’extra possesso guadagnato con il fallo tecnico fischiato a Bagnara è la sintesi della sua serata: cinica, precisa, sa sempre farsi trovare pronta quando serve.

Ramon s.v.

Godin 6: il suo rendimento in fase offensiva è altalenante ormai da parecchio tempo, ma svolge la fase difensiva ancora una volta in maniera maiuscola: dove c’è lei non si passa.

Lavender 6,5: dopo aver giocato gara1 praticamente con un solo ginocchio, mette di nuovo tutto il suo talento in campo, nonostante non sia ancora al 100%; colleziona l’ennesima doppia doppia della stagione (12 punti e 10 rimbalzi).

Nadalin 7: dopo l’orrenda prestazione di lunedì, l’italocanadese dimostra a tutti le sue qualità (se ce ne fosse stato bisogno). Doppia doppia anche per lei con 11 punti e 10 rimbalzi, ma soprattutto 100% dal campo.

Macchi 7: fa estrema fatica a trovare spazi a causa dell’asfissiante marcatura di Andrade, ma le basta uno spiraglio per creare le sue magie che danno ossigeno a Schio nei momenti più difficili.

Lasi 6: troppe sbavature in fase difensiva per la sua squadra ieri sera. Nonostante questo il talento delle sue giocatrici gli ha permesso di assestare il colpo di grazia all’avversario nel finale di partita.

Gesam Gas Lucca

Johnson 6: messa alle spalle l’opaca prestazione di gara1, ritrova la verve giusta per far la voce grossa sotto le plance. Segna un paio di canestri da far stropicciare gli occhi.

Dotto 5: dopo aver fatto vedere i sorci verdi a Sottana e Wambè lunedì, subisce lezioni di gioco dalle play orange. Commette 3 falli in maniera piuttosto ingenua e chiude così anzitempo la sua partita, ma è sicuramente scusata per la giovane età.

Spreafico 5: impalpabile, non riesce ad esprimere le sue vere qualità messe in campo l’anno scorso nelle 5 partite delle semifinali contro Schio.

Ress 6,5: piuttosto nervosa ieri sera nel giocarsi una finale scudetto davanti al suo ex pubblico. Il 2/10 dal campo esprime tutte le sue difficoltà sotto canestro.

Andrade 5: spende tutte le sue energie nella difesa contro Macchi e in attacco sbaglia l’impossibile; la tripla da oltre 7 metri nel quarto quarto non cancella la sua prestazione opaca in fase offensiva.

Favilla s.v.

Mei s.v.

Bagnara 5: esce per 5 falli e si fa fischiare un tecnico applaudendo ironicamente i direttori di gara: ingenua. Ha grinta da vendere ma le guardie scledensi limitano le sue scorribande dall’arco.

Ruzickova 6,5: sotto le plance deve combattere con uno dei più forti centri d’Europa, ma ne esce alla grande. I suoi movimenti in post basso sono eleganti, i suoi piazzati da fuori il pitturato trovano quasi sempre il bersaglio, creando più di qualche grattacapo alla difesa scledense.

Gianolla 5,5: con una Dotto carica di falli sta a lei tenere le redini della squadra per gran parte della partita. Dirige piuttosto bene le compagne ma non riesce ad essere mai incisiva in attacco.

Diamanti 6,5: il suo modo di giocare a basket non piace quasi a nessuno, ma è efficace. Ha portato Lucca a giocarsi due partite di finale scudetto contro Schio punto a punto, nonostante il netto divario tecnico, complimenti.