Supercoppa A1 femminile – Gruda da urlo! Venezia battuta

Supercoppa A1 femminile – Gruda da urlo! Venezia battuta

Vittoria per Schio nella seconda semifinale di Supercoppa italiana 2019: 67-63

di Andrea Fabbian

Famila Wuber Schio-Umana Reyer Venezia:  67-63 (15-13 19-15 11-20)

Famila Wuber Schio: Keys 7, Lisec* 6, Cinili 8, Gruda* 22, Chagas, Fassina, Crippa* 5, André, Dotto* 7, Battisodo, Harmon* 10

Umana Reyer Venezia: Anderson* 5, Bestagno* 1, Carangelo 14, Gorini*, De Pretto* 6, Steinberga* 12, Petronyte 10, Pastore, Meldere, Penna 15, Macchi 2

Vittoria per Schio  nella seconda semifinale di Supercoppa Italiana 2019, il punteggio finale è stato di  67-63. Per Schio ottima prova di  Gruda  con  22 punti; per Venezia invece 15 punti per Penna   .

La partita inizia con tensione e punteggio basso; per il Famila a fare la croce grossa è Gruda con 6 punti. Per le veneziane Steinberga segna tre punti ma il resto delle giocatrici arranca sotto la pressione delle orange. A 4 minuti dal riposo Ticchi inizia a ruotare le sue ragazze ma a dettare il passo è sempre Steinberga. La numero 12 segna altri 8 punti propiziando un parziale di 9-0 che porta avanti la Reyer sul 13-11. Ci pensa Lisec a interrompere l’apnea e ad impattare  sul 13 pari, c’è tempo ancora per il canestro di Harmon sulla sirena che riporta avanti Schio.

Nel secondo quarto Venezia parte bene con un canestro di Penna ma Schio prova a scappare con due centri di Gruda e Harmon. Venezia però è coriacea e con due triple di Carangelo e i rimbalzi di Petronyte riesce a tenere botta e a mettere la testa avanti sul 23-22, costringendo Vincent al timeout. Dopo il timeout sale in cattedra Harmon: la numero 33 segna 4 punti mettendo in costante difficoltà le avversarie; Venezia rimane a galla con un canestro di Penna e una tripla di De Pretto.  Schio però riesce a mantenere  sempre 5 punti di vantaggio e allunga sul + 7 con la tripla di Keys e il libero di Cinili prima della sirena.

Il terzo periodo è combattuto: Schio che perde fluidità in attacco e trova solo 6 punti ( 2 di Gruda) e Venezia si riavvicina: grande impatto di Carangelo che dopo le due triple del primo tempo ne segna altre due e forza il timeout di Schio sul -1.  Dopo la sospensione Crippa trova il bersaglio grosso ma Petronyte servita da un lob impatta a quota 43. La sensazione è che Schio in questa fase sia lenta nelle scelte come dimostra un’esitazione di Battisodo a attaccare un mismatch con Bestagno.  Venezia ne approfitta e con una tripla di Penna sulla sirena si porta sul +3.

L’ultima frazione è molto tesa e l’inizio sorride a Venezia: nei primi 4 minuti segna solo Keys (4) ma la Reyer con Penna e Macchi vola sul +5. Schio è dura a morire e trova una bomba con Lisec, Ticchi allora decide di fermare la partita e parlarci sopra. Il timeout però è deleterio per Venezia che in uscita non trova più soluzioni in attacco e subisce 6 punti in fila dalla solita Gruda. Schio perde Lisec per falli e Venezia si scuote impattando ancora a 59 con una tripla di Anderson. L’ultimo minuto e mezzo è infuocato, Schio però è più fredda e porta a casa la semifinale con il punteggio di 67-63; decisivi i canestri di Gruda, dominante con 22 punti

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy