UFFICIALE – Breanna Stewart alla Dynamo Kursk, colpo da capogiro per le russe

UFFICIALE – Breanna Stewart alla Dynamo Kursk, colpo da capogiro per le russe

Da Seattle alla Russia: l’All Star delle Seattle Storm, dopo due anni di Cina, arriva per la prima volta in Europa

di Federico Rossini

Clamoroso colpo della Dinamo Kursk, che si assicura le prestazioni fuori dalla WNBA di Breanna Stewart. Lo ha comunicato la stessa giocatrice delle Seattle Storm in una breve videointervista rilasciata a Julie Foudy della ESPN.

La rivelazione arriva proprio nel momento in cui, dopo 12 partite negli States, la Stewart sta giocando la sua miglior stagione con le Storm: attualmente sta realizzando 22 punti a partita, con il picco dei 30 toccati a Chicago dieci giorni fa.

Quella del 2018-19 sarà la prima esperienza europea per la Stewart, in quanto le due stagioni precedenti l’hanno vista protagonista in Cina, con gli Shanghai Baoshan Dahua.

Tra NCAA e WNBA, l’elenco dei riconoscimenti già ricevuti dalla Stewart è già piuttosto corposo: ha portato quattro volte Connecticut al titolo universitario, risultando ogni volta MOP (Most Outstanding Player). Prima scelta assoluta del draft 2016, è subito risultata Rookie of the Year, diventando All Star già nell’anno successivo. Non è ancora riuscita a riportare le Storm ai fasti del titolo del 2004, ma quei tempi potrebbero non essere poi troppo lontani.

Con USA Team ha percorso tutta la trafila delle nazionali giovanili, arrivando a essere scelta nel roster dei Mondiali 2014, unica collegiale a godere di tale privilegio. Nel suo anno da rookie, è stata inoltre chiamata per giocare le Olimpiadi di Rio, chiuse con una media di 13,7 punti in 13,1 minuti di impiego.

La Dynamo Kursk, nella scorsa stagione, ha raggiunto le Final Four di Eurolega, che ha chiuso al terzo posto, senza riuscire dunque a difendere il successo della stagione 2016-17. Per dare un’idea del roster, nella stagione passata ci giocavano Prince, Vadeeva, Petrovic, Cruz, Ogwumike e McCoughtry, non proprio le ultime che passa il convento. Nell’anno passato, la Dynamo ha perduto un’unica partita, ma quell’unica partita le è costata molto cara: era la semifinale di Eurolega.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy