Proteste sul caso Blake, rinviate tre gare anche in WNBA

Proteste sul caso Blake, rinviate tre gare anche in WNBA

Alcune giocatrici delle Washington Mystics hanno inoltre indossato delle magliette con sette fori nella schiena, come i colpi di pistola che hanno raggiunto Jacob Blake.

di La Redazione

Dopo il boicottaggio di Milwaukee, che ieri sera ha deciso di non scendere in campo contro Orlando in gara 5 dei quarti play-off in segno di protesta per il ferimento del 29enne di colore Jacob Blake, sono state rinviate anche le altre due partite di NBA in programma nella notte italiana. Gli Houston Rockets e gli Oklahoma City Thunder hanno deciso di non giocare e lo stesso hanno poi fatto Los Angeles Lakers e Portland Trail Blazers. Medesima scelta per quanto riguarda la WNBA: le giocatrici, impegnate nella fase conclusiva della stagione nella bolla di Bradenton, hanno deciso di seguire l’esempio delle squadre NBA e si sono radunate al centro del campo in ginocchio. Alcune giocatrici delle Washington Mystics hanno inoltre indossato delle magliette con sette fori nella schiena, come i colpi di pistola che hanno raggiunto Jacob Blake, e una singola lettera per comporre il nome del ragazzo afroamericano aggredito e colpito dagli agenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy