WNBA – Fuori le Lynx di Zandalasini, Taurasi trascina Phoenix

0
Ph. Lorie Schull

Finisce con la sconfitta nella gara unica dei playoff WNBA 2018 la seconda stagione americana di Cecilia Zandalasini. Le Minnesota Lynx non sono riuscite a espugnare lo Staples Center, perdendo per 75-68 contro le Los Angeles Sparks.

Per la nostra giocatrice si è registrata una serata non positiva al tiro, con 1/4 dal campo, ma è stata una serataccia per un po’ tutte le Lynx, fatta eccezione per Sylvia Fowles (18 punti e 12 rimbalzi) e per un’inattesa Temi Fagbenle, che dalla panchina ha messo 15 punti con 6/7 da due e 1/1 da tre. Tutto questo, però, svanisce guardando all’altra parte del tabellino: 26 di Chelsea Gray, 19 di Nneka Ogwumike, 17 di Riquna Williams, 14/16 contro 6/11 ai tiri liberi, molte meno palle perse.

Fuori dall’Italia, però, la notizia vera è Diana Taurasi che incanta e, con le Phoenix Mercury, fa fuori le Dallas Wings di Liz Cambage (22 punti e 12 rimbalzi), che aveva giocato finora una stagione strepitosa. La 36enne di Glendale riscrive ancora una volta i limiti della storia della WNBA, mettendo a segno 26 punti con 6/12 da tre e servendo 10 assist. Altri casi di 20 o più punti, 10 o più assist e 5 o più triple nei playoff: nessuno. Attenzione, però: la prova di Taurasi non deve far dimenticare che c’è chi ha segnato più di lei, ed è DeWanna Bonner, i cui 29 punti e 11 rimbalzi hanno rappresentato l’altra parte della storia del passaggio del turno delle Mercury per 101-83. Per le Wings, miglior realizzatrice è Skylar Diggins-Smith con 23 punti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here