WNBA, le giocatrici avranno gratuitamente test ormonali e di fertilità

0
Getty Images

La presidentessa dell’associazione giocatrici WNBA Nneka Ogwumike è riuscita a portare novità di grande impatto per i diritti delle proprie associate. Le giocatrici potranno fare test gratuiti di fertilità e test ormonali per capire se quella donna potrà avere figli: questo per abbattere l’idea secondo cui le giocatrici debbano aspettare il ritiro per pensare di metter su famiglia.

Solo qualche mese fa la WNBA ha accettato la proposta dell’asso-giocatrici di pagare la maternità fino al primo anno di vita del figlio, più un compenso in base a quanti figli ha e la possibilità di allattare in palestra sul “luogo di lavoro”. Le giocatrici con più esperienza in WNBA possono anche richiedere il rimborso delle spese per l’adozione, per la gravidanza surrogata e congelamento degli ovuli. Tutto ciò dopo che venne alla luce il fatto che la stella Skylar Diggins-Smith giocò nel 2018 mentre era già incinta.

Ultima che ha usufruito di questi nuovi diritti è stata Breanna Stewart che ha avuto una figlia con la sua compagna Marta Xargay tramite gravidanza surrogata. La cestista spagnola, però, ha preferito ritirarsi lo stesso per avere più tempo con la figlia.