Inaugurazione PlayGround Stelvio, il campo da basket riqualificato da SLUMS DUNK

0
Credits: SLUMS DUNK

I cestisti Bruno Cerella e Tommaso Marino incontreranno la comunità del quartiere  Zara/La Fontana in occasione dell’inaugurazione del campetto che si terrà domenica 12 settembre alle ore 17.00

Milano, settembre 2021 – Domenica 12 settembre alle ore 17, nei giardini di Viale Stelvio angolo Via Paolo Bassi, Bruno Cerella e Tommaso Marino, cestisti e amici, fondatori della OdV Slums Dunk, incontreranno la comunità del Quartiere Zara/La Fontana nel Municipio 9 in occasione dell’inaugurazione del nuovo campo da basket, che l’associazione ha recentemente riqualificato, dandogli nuova vita.

Un omaggio alla città dove l’associazione è nata, oltre a un luogo di incontro dove ascoltare le voci del vicinato e costruire legami profondi. Nell’ambito del progetto “Cura e adotta il verde pubblico”, concepito dal Comune di Milano per sanare le zone verdi della città, con la riqualificazione dello storico campetto da basket ormai in disuso, prende dunque ufficialmente forma “Playground Stelvio: sport e comunità” grazie al sostegno della Fondazione di Comunità Milano e del Fondo Claudio de Albertis, sostenuto da Borio Mangiarotti spa, del Comune di Milano, Verde.

Per Slums Dunk, il desiderio di fare un regalo alla nostra città è diventato realtà” – dichiara Bruno Cerella, co-founder di Slums Dunk – “ll progetto va nella direzione della rigenerazione sociale e urbana grazie allo sport, inteso proprio come dispositivo di salute di comunità. Certi del suo potenziale, siamo fiduciosi che questo sito diventerà uno dei punti di riferimento chiave per i giovani e le loro famiglie, oltre che teatro di iniziative ad alto valore sociale”.

All’inaugurazione saranno presenti Bruno Cerella e Tommaso Marino, insieme ai rappresentanti delle fondazioni sostenitrici del progetto, del Comune di Milano e a tutta la #SlumsDunkFamily.

Credits: SLUMS DUNK

L’anima del progetto di riqualificazione del campo da basket di Viale Stelvio: inclusione, aggregazione, responsabilità

Con un impatto positivo a lungo termine, la riqualificazione del campetto da basket di Viale Stelvio restituisce alla comunità uno spazio di aggregazione e coesione sociale in cui lo sport, agente aggregatore ed educativo per eccellenza, sarà protagonista assoluto.

Sarà la nascita di una relazione con il territorio che durerà almeno due anni” – spiega Tommaso Marino, co-founder di Slums Dunk – “Non vediamo l’ora di incontrare le persone che animeranno questo nuovo luogo di condivisione al servizio dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie. Il nostro auspicio è che il luogo educhi alla responsabilità verso l’ambiente e verso gli altri”.

“Vogliamo incontrare tutti i sostenitori del progetto e i residenti del Quartiere Lilla per inaugurare insieme l’inizio di una stagione di attività virtuose. Sano divertimento garantito!” – concludono all’unisono Bruno Cerella e Tommaso Marino.

Il programma prevede:

h. 17:00 si gioca a basket

h. 17:30 racconto del progetto insieme a Comune, Fondazione di Comunità Milano e Fondo Claudio De Albertis/Borio Mangiarotti spa

h. 18:00 si riprende a giocare con musica e animazione

h. 19:00 si chiude ringraziando tutti, continuando l’impegno a prendersi cura del posto e invitando tutto il quartiere a farlo

A proposito di Slums Dunk

Mossi dall’obiettivo di restituire una seconda vita alle periferie di alcune delle baraccopoli più degradate del mondo tra Kenya, Zambia, Argentina e Cambogia attraverso la creazione di Basketball Academy, dal  2011 la OdV Slums Dunk, fondata dai cestisti Bruno Cerella e Tommaso Marino, ha coinvolto più di 5000 ragazzi e ragazze under 18 nelle loro attività (sul campo e non), dando loro un’importante opportunità di crescita e salvandoli da situazioni molto difficili.

#SlumsDunk

Website

Facebook

Instagram

Twitter

Credits: SLUMS DUNK

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here