Lutto nel mondo del basket: è morto Luca Silvestrin

0

Una malattia fulminante, scoperta solo una ventina di giorni fa, si è portata via Luca Silvestrin”gigante buono” che lottava sotto canestro con i grandi centri del campionato. Un predestinato, Luca, 60 anni compiuti pochi mesi fa.

Aveva cominciato a giocare a Favaro, fucina del basket giovanile negli anni Settanta. E subito si era fatto notare, tanto da attirare l’attenzione degli osservatori delle grandi società di Varese e Bologna. Alla fine però Luca, per non allontanarsi troppo da casa, aveva scelto la Reyer del “paron” Tonino Zorzi, dove aveva esordito in prima squadra a 16 anni, nel 1977.

Ma Venezia, alla fine, si era rivelata stretta per le sue ambizioni. Nel giro di pochi anni Luca era diventato un giramondo della palla a spicchi. La Scavolini Pesaro, allora ai vertici nazionali del basket, l’aveva acquistato per un miliardo di lire dell’epoca, per poi girarlo a Forlì, Perugia, Udine e Livorno, sponda Allibert. Da qui nel 1989 era tornato a Pesaro, centrando una semifinale playoff, prima di partire nuovamente per Pistoia – centrando la promozione in A1, Torino e Vicenza. Da qui nel 1995 aveva chiuso il cerchio tornando alla “sua” Reyer, sotto la guida dell’emergente Frank Vitucci. Un’esperienza che si sarebbe rivelata fondamentale.

Fonte: Il Gazzettino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here