Sfida all’ultimo canestro, l’Italia scende in campo ai Mondiali delle Università

Sfida all’ultimo canestro, l’Italia scende in campo ai Mondiali delle Università

Fino al 17 novembre a Pola, in Croazia, si terrà la quinta edizione del World InterUniversities Championships con 3.000 atleti provenienti da 80 atenei

di La Redazione

Anche l’Italia sta prendendo parte alla quinta edizione del World InterUniversities Championships, i Mondiali delle università che termineranno il 17 novembre a Pola, in Croazia, vedono il coinvolgimento di 3.000 atleti provenienti da 80 atenei.

 

La competizione è organizzata e promossa da IUSC, associazione con l’obiettivo di unire i club e le squadre delle università di tutto il mondo attraverso iniziative culturali e sportive che promuovano i principi del fair play, della diversità e dell’inclusione.

 

A rappresentare l’Italia del basket sono le selezioni romane dell’Unicusano e quella della John Cabot e quelle milanesi della Bocconi e della Statale di Milano che proveranno a salire sul gradino più alto del podio. La particolarità della competizione riguarda la durata delle singole sfide: al posto dei tradizionali 40 minuti si giocherà per 20 minuti. 

 

A differenza delle Universiadi, ospitate quest’anno a Napoli, il World InterUniversities Championships è un evento dedicato ai singoli atenei e non alle nazionali. Tanti gli sport protagonisti nella città croata, dal calcio al basket, dalla pallavolo al tennis, dal rugby al nuoto.

 

 

 

 

Uff stampa UniCusano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy