[VIDEO]: Slam Dunk Contest, Glenn Robinson III è il nuovo re delle schiacciate

Le migliori giocate della gara delle schiacciate.

di Simone Angeletti, @daddycombs95

Come ogni anno, l’All-Star Saturday si chiude con lo Slam Dunk Contest.

Al finalista dell’anno scorso, Aaron Gordon degli Orlando Magic, si sono aggiunti DeAndre Jordan dai Clippers, Glenn Robinson III dai Pacers e Derrick Jones jr. dai Suns.

Giudici per l’occasione: Gary Payton, Alonzo Mourning, Dominique Wilkins, Chris Webber e David Robinson.

Il leitmotiv che ha accompagnato ilprimo giro di schiacciate è stato il saltare sopra la gente: ben 3 dei 4 concorrenti hanno proposto uno schema simile (Jordan con il DJ, Robinson con due amici uno sulle spalle dell’altro, Jones mettendoli in fila per 4).

L’unico che ha provato a distinguersi è stato Gordon con un’idea ottima che però non ha portato i risultati sperati collezionando 3 errori prima del 4 tentativo chiuso con una between the legs che lo ha comunque relegato all’ultimo posto.

Anche la sua apertura al secondo giro (molto meno coreografica ma tecnicamente più complessa) è stato un fallimento relegandolo così all’ultimo posto di quest’anno.

Jordan chiude al secondo tentativo un 360 between the legs chiudendolo in maniera abbastanza insolita, come non manca di farci notare Dwayne Wade dagli spalti.

La terza di Jones è una classica assistenza col supporto del tabellone da parte di Booker, schema già visto nel 2015 con Oladipo-payton, chiuso con una between the legs eseguita perfettamente.

L’ultima di Robinson è una 360 windmill chiusa con la destra mentre con il braccio sinistro simulava il “trademark move” della dab piegandolo davanti agli occhi. Riuscita al primo tentativo nonostante un difetto nella chiusura con la palla che sbatte sul ferro.

Classifica primo turno:

  1. Robinson III    50+41  91
  2. Jones jr             45+43  88
  3. Jordan              41+43   84
  4. Gordon             38+34  72

Robinson al primo turno della finale ripropone il salto dell’ostacolo con protagonista Paul George, dunk riuscita al terzo tentativo a differenza di Jones che prova a saltarne 3 e poi 2 non riuscendoci.

L’ultimo turno vede Jones con una between the legs staccando dal semicerchio tratteggiato nel pitturato e Robinson riprendere la stessa idea della precedente schiacciata dell’avversario, George ancora col pallone, chiudendola in

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy